FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

In sei città parte la sperimentazione del taser, lʼarma che blocca con una scossa

Brindisi, Caserta, Catania, Milano, Padova e Reggio Emilia sono stati scelti come centri campioni per il lancio del nuovo strumento in dotazione a carabinieri, poliziotti, soldati

In sei città parte la sperimentazione del taser, l'arma che blocca con una scossa

Saranno sei le città che inizieranno la sperimentazione del taser, la pistola elettrica che immobilizza con una scossa e permette alle forze dell'ordine di evitare la colluttazione con la persona sospetta. Brindisi, Caserta, Catania, Milano, Padova e Reggio Emilia sono stati scelti come centri campioni per il lancio del nuovo strumento in dotazione a carabinieri, poliziotti, soldati. Ad autorizzare la novità è stata la circolare firmata dal capo della direzione anticrimine, il prefetto Vittorio Rizzi, lo scorso 20 marzo.

Prima che il taser vada a regime su tutto il territorio nazionale servirà la formazione di tutti gli uomini coinvolti. Il modello in dotazione si chiama X2 e rilascia una scarica elettrica di intensità regolare e durata controllata di cinque secondi; il sistema di mira ha invece un doppio puntatore laser e offre la possibilità di colpire un bersaglio fino a sette metri di distanza.

Per controllare l'operato dei poliziotti che lo utilizzeranno, sulla divisa verrà applicata una speciale telecamera in alta risoluzione e con visione notturna. Il dispositivo di ripresa si attiverà soltanto nel momento in cui verrà tolta la sicura al taser.

L'adozione di tale alternativa al tradizionale manganello è in discussione dal 2014, ma solo negli ultimi mesi si è perfezionata l'intesa tra i diversi corpi di polizia e i sindacati.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali