FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Imprenditore italiano dona la sua azienda a cani, gatti e lupi

Per la prima volta al mondo unʼimpresa sarà "Owned by the Animals". Lʼutile, che è sui 10 milioni di euro annui, verrà totalmente investito in progetti a favore degli animali

Imprenditore italiano dona la sua azienda a cani, gatti e lupi

Un imprenditore italiano, Pier Giovanni Capellino, ha deciso di donare la sua azienda che produce alimenti per cani e gatti a una fondazione per animali. A ispirarlo in questa scelta è stato il suo cane, di nome Salento, che "mi ha fatto scoprire la natura e mi ha insegnato il rispetto". E così per la prima volta al mondo un'azienda sarà "Owned by the Animals" (di proprietà degli animali), come recita il nuovo logo.

"La donazione è un atto irreversibile. Non cedo un'impresa decotta alla fondazione, ma florida coi mezzi per aiutare la biodiversità", sottolinea Capellino, che vive a Genova, in un'intervista a Il Corriere della Sera. L'utile dell'azienda, che si aggira sui 10 milioni di euro annui, verrà investito interamente in progetti a favore di cani, gatti e anche animali selvatici, lupi in testa.

La presidentessa della fondazione sarà Eoié, una cagnolina proveniente da un campo rom. I suoi proprietari furono rimandati a casa con il foglio di via. "La trovai cucciola in un canile. E la certezza della sua provenienza mi venne dall'incontro casuale, qualche tempo dopo, in città con tre zingare alle quali il cane fece tante feste. Era sicuramente stata trattata molto bene", racconta.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali