FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il cieco giocava a carte, il depresso cantava, lʼinfermo zappava: a Potenza il blitz contro i falsi invalidi

Ecco alcuni dei casi più eclatanti di truffe (per alcune centinaia di migliaia di euro) scoperte dalla Squadra mobile di Potenza nellʼambito dellʼoperazione "Il Canto delle Sirene"

falsi invalidi potenza

Un falso cieco ripreso mentre giocava a carte, una persona affetta da una grave patologia depressiva che partecipava quasi quotidianamente a rassegne canore come cantante folk e un altro falso invalido che si presentava dal medico sulla sedia a rotella ma che poi tornato a casa si "rialzava" e andava a coltivare il proprio terreno con una zappa. Sono alcuni dei casi più eclatanti di truffe all'Inps (per alcune centinaia di migliaia di euro) scoperte dalla Squadra mobile di Potenza nell'ambito dell'operazione "Il Canto delle Sirene".

I provvedimenti cautelari emessi dal gip del capoluogo lucano su richiesta della Procura della Repubblica di Potenza hanno riguardato sei persone tra cui faccendieri, medici e avvocati, "facenti parte - secondo l'accusa - di un'associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, alla truffa e vari falsi ai danni dell'Inps" per l'erogazione della pensione o dell'indennità di accompagnamento.