FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Falsi invalidi, arrestate due persone a Palermo e Firenze

In Sicilia un allevatore 61enne ha percepito la pensione per 12 anni, mentre in Toscana un 55enne è stato arrestato per aver simulato un incidente e la conseguente paraplegia

Falsi invalidi, arrestate due persone a Palermo e Firenze

Un allevatore 61enne di Palermo è stato accusato di truffa aggravata per essersi finto invalido: per 12 anni avrebbe infatti percepito la pensione e l'accompagnamento senza averne diritto, arrecando all'Inps un danno di 85mila euro. Le forze dell'ordine hanno scoperto un caso analogo anche a Firenze, dove un 55enne è stato arrestato per aver simulato nel 2007 un incidente stradale e la conseguente paraplegia.

L'allevatore siciliano avrebbe simulato l'inabilità lavorativa per infermità psichiatrica, per diabete, cardiopatia, poliartropatia, broncopatia, incontinenza urinaria e neoplasia al pancreas. Patologie che richiedono un'assistenza continuativa. L'uomo, che avrebbe ingannato la commissione dei periti, continuava invece a svolgere l'attività nella propria azienda agricola e guidava l'auto.

L'accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato e falsità ideologica in atti pubblici è stata mossa anche contro il 55enne fiorentino. La polizia ha accertato che quest'ultimo era in grado di camminare e muoversi regolarmente, spostandosi nel centro cittadino su una sedia a rotelle. Dalle indagini è emerso che l'uomo ha condotto una vera e propria doppia vita, sfruttando tutte le agevolazioni derivanti dallo status di disabile, tra cui la percezione di sussidi che gli hanno consentito, tra le altre cose, di pagare un badante.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali