FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Unioni civili, capo scout si sposa col compagno nel Goriziano: parroco lo invita a dimettersi

Secondo il prete di Staranzano, don Francesco Fragiacomo, "non ci sono più le condizioni per svolgere il ruolo di educatore"

Unioni civili, capo scout si sposa col compagno nel Goriziano: parroco lo invita a dimettersi

Uno dei capi scout del paese si sposa con il compagno e il parroco lo "invita" a dimettersi dall'incarico in quanto "non ci sono più le condizioni per svolgere il ruolo di educatore". Accade a Staranzano, piccolo comune in provincia di Gorizia, dove sabato si è svolta la cerimonia di unione civile tra il consigliere comunale Luca Bortolotto e Marco Di Just, uno dei responsabili del gruppo Agesci locale.

La prima azione del parroco del paese, don Francesco Fragiacomo, è stata quella di informare l'arcivescovo di Gorizia, Carlo Maria Redaelli. Nessun commento è invece pervenuto da parte degli scout Agesci di Staranzano.

Lo sfogo del parroco - Il prete ha affidato il suo sfogo al bollettino parrocchiale: "Nella Chiesa tutti sono accolti, ma le responsabilità educative richiedono alcune prerogative fondamentali, come condividere e credere, con l'insegnamento e con l'esempio, le mete, le finalità della Chiesa nei vari aspetti della vita cristiana".

"Sulla famiglia - recita ancora la nota di don Fragiacomo - la Chiesa annuncia la grandezza e bellezza del matrimonio tra un uomo e una donna. Un messaggio che percorre tutta la Bibbia e che la fede in Cristo rende possibile. Come cristiani, dunque, siamo chiamati ad annunciare il modello di famiglia indicata da Gesù: quella fondata nell'amore tra un uomo e una donna uniti nel sacramento del matrimonio".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali