FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Studenti in piazza contro il governo, a Milano parte il "No Salvini Day": uova e petardi contro la polizia

Vogliono più investimenti in cultura e istruzione e protestano contro il numero chiuso alle università; chiedono scuole sicure, lavoro, borse di studio. Ma pretendono anche meno disuguaglianze, più accoglienza. Difendono in piazza i migranti, da quelli del Messico a quelli del Mediterraneo, e contestano la legge di bilancio: è la carovana di studenti che oggi in settanta città italiane è scesa nelle strade per far sentire la sua voce contro il governo. Da Cagliari a Roma, passando per Napoli e Milano: qui, nella capitale lombarda, due cortei. Uno di questi è stato ribattezzato il "No Salvini Day": bandiere della Lega bruciate in piazza Duomo, slogan contro le campagne di odio e il dl sicurezza del ministro dellʼInterno, striscioni con su scritto "buonisti un c...." invadono le strade meneghine. Alcuni manifestanti hanno lanciato uova e petardi contro le forze dellʼordine schierate in tenuta antisommossa a pochi metri dal consolato Usa.

Studenti in piazza contro il governo, a Milano parte il "No Salvini Day": uova e petardi contro la polizia

clicca per guardare tutte le foto della gallery

Vogliono più investimenti in cultura e istruzione e protestano contro il numero chiuso alle università; chiedono scuole sicure, lavoro, borse di studio. Ma pretendono anche meno disuguaglianze, più accoglienza. Difendono in piazza i migranti, da quelli del Messico a quelli del Mediterraneo, e contestano la legge di bilancio: è la carovana di studenti che oggi in settanta città italiane è scesa nelle strade per far sentire la sua voce contro il governo. Da Cagliari a Roma, passando per Napoli e Milano: qui, nella capitale lombarda, due cortei. Uno di questi è stato ribattezzato il "No Salvini Day": bandiere della Lega bruciate in piazza Duomo, slogan contro le campagne di odio e il dl sicurezza del ministro dell'Interno, striscioni con su scritto "buonisti un c...." invadono le strade meneghine. Alcuni manifestanti hanno lanciato uova e petardi contro le forze dell'ordine schierate in tenuta antisommossa a pochi metri dal consolato Usa.