FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Fabrizio Corona, in Appello pena ridotta da un anno a 6 mesi

Eʼ imputato per la vicenda dei 2,6 milioni di euro in contanti trovati in un controsoffitto e in cassette di sicurezza in Austria

La Corte d'Appello di Milano ha ridotto la pena a carico di Fabrizio Corona a 6 mesi rispetto ai 12 che erano stati stabiliti in primo grado. Corona è imputato per la vicenda dei 2,6 milioni di euro in contanti trovati in parte nel controsoffitto dell'amica e collaboratrice Francesca Persi e in parte in cassette di sicurezza in Austria. La Procura generale aveva chiesto per l'ex "re dei paparazzi" una condanna a 2 anni e 9 mesi di reclusione.

"Vittoria per mio figlio" - Pugni chiusi in segno di vittoria, abbracci con i legali Ivano Chiesa e Luca Sirotti, pacche sulle spalle, il tutto mentre i giudici finivano di leggere il dispositivo della sentenza e poi ancora, fuori dall'aula, la dedica della vittoria al figlio. Così Fabrizio Corona ha salutato la riduzione della sua pena, da 1 anno a 6 mesi, e soprattutto la conferma dell'assoluzione dalle accuse principali. "In totale ho fatto tre anni di galera per questa storia - ha detto l'ex agente fotografico ai cronisti - e mi assolvono per i contanti, mi hanno dato del mafioso, ma ora dedico questa vittoria a mio figlio".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali