FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Uccide il padre nel Ravennate, per il 14enne una perizia psichiatrica

Il ragazzino risulta essere già in cura per un disagio psichico

Uccide il padre nel Ravennate, per il 14enne una perizia psichiatrica

Il ragazzino di 14 anni, fermato per aver accoltellato a morte il padre durante un gioco finito in tragedia nel Ravennate, sarà sottoposto a perizia psichiatrica. Il giovanissimo indagato risulta essere già in cura per un disagio psichico. E proprio la sua effettiva capacità di intendere e di volere sarà al centro degli accertamenti disposti dalla Procura per i minorenni di Bologna.

Il delitto è maturato in un contesto familiare apparentemente ordinario, in un appartamento nella zona di Cervia, in provincia di Ravenna. Padre e figlio, stavano giocando, giovedì sera, ingaggiando una lotta scherzosa. All'improvviso, forse per uno scatto d'ira, oppure perché si è spaventato, il ragazzino, 14 anni compiuti da poco, ha afferrato un coltello da cucina e ha colpito il genitore. Dalla casa è partita la chiamata ai soccorsi e l'uomo, di 56 anni, è stato portato in fretta all'ospedale Bufalini di Cesena, ma dopo poche ore è deceduto.

Il 14enne, imputabile da pochissimo tempo, è stato interrogato dai carabinieri e avrebbe fornito una versione lineare di quanto successo, tanto che gli investigatori non nutrono dubbi sulla dinamica. L'aspetto che dovrà essere chiarito è legato alle condizioni psichiche del ragazzino. La Procura chiederà la convalida del fermo, ma non la custodia cautelare in carcere: l'idea è quella di trovare una struttura idonea a conciliare esigenze contenitive e cautelari con quelle terapeutiche.

Si tratta, ha detto il sindaco di Cervia Luca Coffari, di "un dramma che vede coinvolto un ragazzo adolescente con gravi problemi e che per questo ci angoscia e ci costerna maggiormente, consapevoli degli sforzi della famiglia in primis per aiutarlo, così come degli specialisti e della comunità educante che lo seguivano con cura. Mi unisco al dolore dei familiari e dei conoscenti, portando a loro tutta la nostra vicinanza in questo tragico momento".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali