FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Reggio Emilia, falsificavano carte per allontanare minori dalle famiglie e darli in affido retribuito: arresti

Nel mirino degli investigatori i servizi sociali della Val DʼEnza. I bimbi venivano sottoposti a un "lavaggio del cervello" con impulsi elettrici

Allontanavano i bambini dalle famiglie per collocarli in affido retribuito da amici e conoscenti. Per questo sedici persone legate alla rete dei servizi sociali della Val D'Enza (Reggio Emilia) sono state state raggiunte da misure cautelari. Tra loro il sindaco dem di Bibbiano, Andrea Carletti, politici, medici, assistenti sociali, liberi professionisti, psicologi e psicoterapeuti di una Onlus di Torino.

Bimbi sottoposti a un "lavaggio del cervello" - Il quadro che emerge dalle carte racconta un vero e proprio orrore. I bimbi sarebbero stati sottoposti a ore e ore di intensi "lavaggi del cervello" durante le sedute di psicoterapia, e suggestionati anche con l'uso di impulsi elettrici. Un sistema spacciato ai piccoli come "macchinetta dei ricordi", che in realtà avrebbe "alterato lo stato della memoria in prossimità dei colloqui giudiziari".

Giro d'affari di centinaia di migliaia di euro - Nell'inchiesta ribattezzata "Angeli e Demoni" e coordinata dal sostituto procuratore di Reggio Emilia, Valentina Salvi, sono indagate decine di persone. Quello ricostruito dagli investigatori è un giro d'affari di centinaia di migliaia di euro. Tra i reati contestati ci sono frode processuale, depistaggio, abuso d'ufficio, maltrattamento su minori, lesioni gravissime, falso in atto pubblico, violenza privata, tentata estorsione, peculato d'uso.

Disegni dei bimbi falsficati con dettagli di carattere sessuale - E' emerso che innocenti disegni dei bambini venivano falsificati attraverso la mirata "aggiunta" di dettagli a carattere sessuale, abitazioni descritte falsamente come fatiscenti, travestimenti dei terapeuti da personaggi "cattivi" delle fiabe messi in scena ai minori in rappresentazione dei genitori intenti a fargli del male, denigrazione della figura paterna e materna. Decine e decine i regali e le lettere di affetto, consegnati negli anni da parte dei genitori naturali, che i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato in un magazzino dove erano nascosti, che gli appartenenti ai servizi sociali indagati omettevano di consegnare ai piccoli.

Sei persone sottoposte agli arresti domiciliari - Sedici in tutto le misure cautelari emesse: sei persone sono state sottoposte agli arresti domiciliari, e tra questi ci sono il sindaco di Bibbiano Andrea Carletti, la responsabile del servizio sociale integrato dell'Unione di Comuni della Val d'Enza, una coordinatrice del medesimo servizio, un'assistente sociale e due psicoterapeuti di una Onlus. Ulteriori otto misure cautelari di natura interdittiva, costituite dal divieto temporaneo di esercitare attività professionali sono state eseguite a carico di altrettanti soggetti, nelle relative qualità di dirigenti comunali, operatori socio-sanitari, educatori. Infine altre due misure coercitive del divieto di avvicinamento ad un minore è stata eseguita a carico di una coppia affidataria accusata di maltrattamenti.

I dati sugli affidi familiari

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali