FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Reggio Emilia, 27enne con problemi di schizofrenia uccide lo zio a coltellate

Il giovane, arrestato dalla polizia, ha confessato di aver pugnalato il parente: "Ho sentito delle voci"

carabinieri polizia 112 113 cinesi uccisi controlli roma

Reggio Emilia un 27enne, in cura per problemi psichiatrici, ha ucciso a coltellate lo zio di 57 anni che viveva in casa con lui e con il padre del giovane, disabile e costretto su una sedia a rotelle. La tragedia è avvenuta intorno alle 5:30: il ragazzo si è alzato nel cuore della notte ed è andato in camera dello zio uccidendolo con un coltello da cucina dalla lama di 20 centimetri.

Il 27enne, che è stato arrestato dalla polizia, ha confessato subito di aver ucciso lo zio con cinque coltellate. "Ho sentito delle voci", ha riferito agli inquirenti. Da tempo era in cura all'Ausl locale per problemi di schizofrenia.

 

Il sostituto procuratore Isabella Chiesi, titolare dell'inchiesta, ha aperto un fascicolo per omicidio volontario, accusa di cui dovrà rispondere il giovane. Ma l'avvocato difensore nominato d'ufficio, Tommaso Lombardini, ha già fatto sapere che richiederà una perizia psichiatrica volta a certificare l'infermita' mentale del ragazzo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali