FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Eitan, a un anno dalla tragedia del Mottarone la famiglia materna non si arrende: "Continueremo a lottare per lui"

Il nonno: "Non abbiamo mai rinunciato e non rinunceremo mai al diritto di far parte della sua vita e alla possibilità che lui torni in Israele"

"Eitan è con noi, nei nostri cuori e nei nostri pensieri.

Continueremo a lottare per lui perché cresca in Israele, la sua casa naturale, casa della sua famiglia, luogo di sepoltura dei suoi genitori e del fratellino". Lo afferma, in una nota, la famiglia materna del piccolo, unico sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone, avvenuta un anno fa. Il bambino, dopo una lunga battaglia legale, si trova ora in Italia con la zia paterna Aya Biran.


 


Anche se "siamo stati condannati" ad essere distanti da Eitan e a limiti di tempo per parlargli "non abbiamo mai rinunciato e non rinunceremo mai - prosegue la nota - al diritto di far parte della sua vita e alla possibilità che lui torni in Israele. Le discussioni legali in Italia sono ancora in corso e speriamo che la corte di Milano e le persone che si occupano degli affari di Eitan abbiano a cuore il suo bene e correggano la terribile ingiustizia causata a lui e a noi".


 


Il ritorno in Italia del piccolo Eitan


 


Sul nonno materno Shmuel Peleg e su un presunto complice pende un mandato d'arresto internazionale emesso dalla magistratura di Pavia per il rapimento del piccolo Eitan. Ma la famiglia materna ricorda che "è passato un anno dall'orribile disastro in Italia" in cui hanno perso la vita cinque persone della famiglia.


 



"Al buio e nella terribile oscurità che ci copriva la vita, continuava a illuminarci un riflettore di speranza: il nostro amato Eitan. Un piccolo bambino che ha mostrato di essere un combattente gigantesco e che ha conquistato la vita in maniera miracolosa".


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali