FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Crotone, ecco la nave dellʼultimo sbarco a Torre Melissa: "Le urla erano strazianti"

A “Mattino Cinque” la testimonianza di Roberto, il primo ad intervenire: “Non è stato un atto di eroismo”

Una storia incredibile, un paese che si butta in mare per salvare tanti disperati che stanno urlando a pochi metri dalla spiaggia. Tra i protagonisti di questa particolare vicenda c'è anche Roberto, la prima persona che si è catapultata sul litorale di Torre Melissa, la frazione costiera di Crotone su cui il 10 gennaio è arrivata una nave contenente 51 migranti curdi (di cui poi uno, di 21 anni, è morto).

Quella sera Roberto è stato il primo a soccorrere queste persone e racconta a “Mattino Cinque” quei momenti: “Quella notte le urla erano davvero strazianti, ho visto due persone mezze nude e l’istinto è stato di levarmi la giacca e coprirle. Li ho messi tutti in macchina per provare a riscaldarli e poi ho aperto l’albergo recuperando delle stufe e dei biscotti per riscaldarli e rifocillarli”.

Un’esperienza che Roberto si ricorderà per sempre: “Ci hanno detto che erano solo dieci, ma in realtà erano molte più persone. Tra loro c’era anche una mamma con una bambina piccola. Avrebbe potuto essere mia madre o mia sorella, mi sembra ancora di sentire le sue grida”. Un gesto che l'uomo rifarebbe senza indugi: “È stato normale, non un atto di eroismo”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali