FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Covid, Ema: "Se i vaccini fossero inefficaci contro le varianti, potrebbero essere rimpiazzati nel giro di mesi"

Sui ritardi nella consegna delle dosi dei vaccini, il governo dà mandato allʼAvvocatura di Stato. Sputnik V chiede il via libera Ue


Scuola, tornano in classe 640mila studenti delle superiori

Rientrano nuovamente in classe stamane oltre 640mila studenti delle scuole superiori. Sono i ragazzi di quattro Regioni italiane: i 256mila del Lazio, a cui si aggiungono i 13mila del Molise i 176mila del Piemonte e i 196mila dell'Emilia Romagna. Questi ragazzi si sommano a quelli delle Regioni Toscana, Valle d'Aosta e Abruzzo che già dall'11 gennaio frequentano in presenza al 50%. In Trentino le scuole hanno riaperto dal 7 gennaio.

Dinanzi alle preoccupazioni sulle nuove varianti di coronavirus l'Ema ha affermato che nel caso in cui "gli attuali vaccini fossero inefficaci, potrebbero servire mesi prima di rimpiazzarli". Intanto l'Avvocatura generale dello Stato dovrà valutare, su mandato del governo, i diversi profili di responsabilità di Pfizer in caso di inadempienza sulle consegne del vaccino anti-Covid e le possibili azioni legali contro la casa farmaceutica. Arrivato l'ultimo carico settimanale delle dosi, il 29% in meno di quanto preventivato.

  • 20 gen

    Nuova bozza Piano pandemico, valutare caso per caso

    Cambia il testo della bozza del Piano pandemico 2021-2023 nel passaggio sulla cura dei pazienti in caso di scarsità di risorse. Nella prima versione l'indicazione era trattare preferenzialmente i pazienti "con più probabilità di trarne beneficio". Il nuovo documento dice di "agire in scienza e coscienza" e di "valutare caso per caso" precisando che "gli interventi si basano sulle evidenze scientifiche e sono proporzionali alle condizioni cliniche". 

  • 20 gen

    Ema: se vaccini inefficaci su varianti, serviranno mesi per i nuovi

    Se gli attuali vaccini anti Covid-19 dovessero dimostrarsi inefficaci nel contrastare una o più varianti del virus SarsCoV2, potrebbero essere rimpiazzati nell'arco di qualche mese. E' quanto accadrebbe in quello che Marco Cavaleri, responsabile della Strategia vaccini dell'Agenzia Europea dei Medicinali, definisce lo "scenario peggiore" ma del quale per ora non ci sono segnali. Sono diverse le varianti del virus attualmente in circolazione: da quella inglese, che secondo l'Oms sarebbe già in 60 Paesi, a quelle sudafricana e brasiliana, fino a quella recentemente isolata in California.

  • 20 gen

    Miozzo (Cts): "Ogni Regione va per conto suo, rivedere il Titolo V"

    "Ci sono otto situazioni diverse, otto diverse decisioni regionali per il ritorno a scuola. Ognuno va per conto suo. E' evidente che dovremmo rivedere la Riforma del Titolo V della Costituzione". Lo afferma Agostino Miozzo, coordinatore del Cts. "Siamo in una situazione senza precedenti e il Cts è diviso tra i duri e puri, gli epidemiologi in particolare, che vorrebbero andare in lockdown totale per due mesi e poi ci sono gli altri che si rendono conto che questo non ce lo possiamo permettere. Il Cts riceve quotidianamente centinaia di segnalazioni di settori in sofferenza, di persone che si stanno suicidando per effetto delle restrizioni e di questo dobbiamo tenere conto". 

  • 20 gen

    Ema: risolti i problemi nelle prime dosi del vaccino Pfizer

    "Si è riscontrata una differenza nei lotti del vaccino Pfizer-BioNTtech utilizzati negli studi clinici e nei lotti per la commercializzazione: in fase di produzione e nei primissimi lotti di prova la quantità di mRna integro alla base del vaccino era ridotta e la molecola si era degradata". Lo dice Marco Cavaleri, responsabile della Strategia vaccini dell'Ema. "E' avvenuto in novembre e la documentazione relativa, accessibile dal sito dell'Ema, è riportata in stralci nelle email hackerate in dicembre. Il problema ora è risolto e il vaccino è accettabile per sicurezza ed efficacia", afferma. 

  • 20 gen

    Francia favorevole ai controlli sanitari alle frontiere

    La Francia è "favorevole ad istituire controlli sanitari alle frontiere interne tra Stati europei" per far fronte al pericolo delle varianti Covid, ha detto il portavoce del governo Gabriel Attal. "Ci sono domande che possono essere poste - ha detto - sulle frontiere in seno all'Ue e sarà l'oggetto delle discussini che si svolgeranno giovedè nel Consiglio europeo. La Francia è favorevole a controlli sanitari appena possibile e a far avanzare su questo punto il coordinamento europeo". 

  • 20 gen

    Francia: le stazioni di sci non riapriranno

    "Una riapertura degli impianti di risalita a metà o a fine febbraio sembra altamente improbabile", ha detto il sottosegretario francese al Turismo Jean-Baptiste Lemoyne, annunciando che le strutture sciistiche non riapriranno, come era stato annunciato, dal primo febbraio. Il sottosegretario ha aggiunto che "ci si orienta verso una stagione senza sci aplino". 

  • 20 gen

    Scuola, la Liguria torna in classe lunedì

    Gli studenti liguri torneranno in classe lunedì. E' l'accordo trovato in udienza davanti al Tar tra Regione e genitori e studenti che avevano presentato un ricorso con cui si chiedeva la sospensione dell'ordinanza di chiusura delle scuole. La Liguria si è impegnata a non reiterare l'ordinanza, salvo nel caso in cui si dovesse tornare in zona rossa. La discussione nel merito del ricorso è rinviata al 10 febbraio davanti al collegio.

  • 20 gen

    Nuovo picco di vittime in Gb: sono 1.820 nelle ultime 24 ore

    Ancora un picco di morti censiti per Covid nelle ultime 24 ore in Gran Bretagna: sono 1.820 le vittime contro le 1.610 di ieri. Il Paese è alle prese con una variante più aggressiva del virus che il lockdown nazionale sta solo lentamente frenando e che fa sentire ora i suoi effetti sui decessi a un paio di settimane dai picchi sui contagi. Si assesta invece a quasi 39.000 sul fronte dei nuovi casi certificati dai dati governativi di oggi, su quasi 580.000 test. Mentre le vaccinazioni salgono a oltre 5 milioni fra prime e seconde dosi somministrate (4,6 milioni e quasi mezzo milione, rispettivamente).

  • 20 gen

    La prossima settimana 465mila dosi Pfizer, via il gap a febbraio

    In Italia dovrebbero essere distribuite in Italia 465.660 dosi del vaccino Pfizer. Da quanto si apprende, solo a febbraio saranno invece distribuite le dosi mancanti nel lotto previsto questa settimana, durante la quale sono arrivate in Italia in tutto 397.800 dosi. 

  • 20 gen

    "Zona rossa illegittima", il ricorso della Lombardia al Tar del Lazio

    "Per quanto non sia certamente intenzione dell'amministrazione regionale sottrarre il proprio territorio alle più idonee misure di prevenzione e contenimento del contagio (che costituiscono presidio ineludibile a tutela della salute di tutti i cittadini), quelle - illegittimamente - disposte con l'Ordinanza impugnata costituiscono un vulnus gravissimo (ed ingiustificato) al tessuto economico, sociale e produttivo della Regione: la classificazione nell'ambito della 'zona rossa' preclude infatti, come noto, lo svolgimento di una vastissima platea di attività". E' quanto si legge nel ricorso di Regione Lombardia al Tar del Lazio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali