FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Covid, Brusaferro: "Dati confermano possibile reinfezione con Omicron" | Rezza: "Fase nuova, ma numeri ancora alti"

Ancora le fasce d'età più giovani, da 0 a 9 anni e da 10 a 19 anni, sono quelle caratterizzate da un livello di circolazione del virus più elevato

"Con Omicron è possibile che le persone che hanno contratto precedentemente l'infezione possano reinfettarsi" con la stessa variante del Covid. "E' un dato che si conferma da quando Omicron sta diventando dominante nel nostro Paese". Lo spiega il presidente dell'Iss, Silvio Brusaferro, durante il monitoraggio settimanale della pandemia in Italia.

Maggiore circolazione del virus nella fascia 0-19 anni

"Ancora le fasce d'età più giovani, da 0 a 9 anni e da 10 a 19 anni, sono quelle caratterizzate da un livello di circolazione del virus più elevato, ma tutte le fasce d'età hanno una curva che indica una decrescita", sottolinea il presidente dell'Istituto superiore di Sanità. L'età media di chi contrae l'infezione, ha indicato, è di 36 anni, mentre per ricoveri e decessi le età restano più elevate, rispettivamente sopra i 70 anni e sopra gli 80 anni.

 

Decremento dei casi nella maggior parte delle Regioni

"Si rileva un'elevata circolazione del virus un po' in tutti i Paesi europei. In Italia, nella maggior parte delle Regioni, c'è invece un decremento di nuovi casi, anche se alcune regioni hanno dei valori in crescita ma in questo caso ci sono stati degli aggiornamenti nel caricamento dei dati che, quindi, vanno presi con una certa cautela", aggiunge Brusaferro.

 

Infermiera fingeva di somministrare vaccino contro il Covid

 

Rezza: "Verso fase nuova ma numeri ancora elevati, prudenza" Per il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, "c'è una tendenza, anche se ancora lieve, alla decongestione delle strutture sanitarie. I dati epidemiologici ci mostrano una situazione che sembrerebbe disegnare una fase nuova dell'epidemia, ma siccome i numeri sono ancora molto elevati è bene continuare a mantenere comportamenti prudenti e completare il ciclo vaccinale con la dose di richiamo".

 

Tende infatti "ancora a scendere l'incidenza di Covid-19 nel nostro Paese e si fissa - afferma Rezza - a 1.362 casi per 100mila abitanti e anche l'Rt è ben al di sotto all'unità, a 0,93, mentre il tasso di occupazione dei posti di area medica e intensiva è rispettivamente al 29,5% e 14,8%".

 

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali