FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cosenza, uccide lʼamico perché gli doveva 17mila euro

Francesco Attanasio si è presentato da solo in Questura e ha confessato di aver sparato a Damiano Galizia con una calibro 9

Cosenza, uccide l'amico perché gli doveva 17mila euro

Non sopportava più che l'amico prendesse tempo invece di restituirgli il suo denaro. Per questo motivo Francesco Attanasio, 33 anni, ha uccisio a colpi di pistola l'amico Domenico Galizia che gli doveva 17mila euro. E' stato lo stesso Attanasio a confessare tutto alla polizia, dopo che il cadavere del 31enne era stato trovato in un appartamento di Rende di cui l'omicida aveva la diponibilità.

Il movente -Il provvedimento di fermo è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Cosenza a conclusione dell'interrogatorio cui Attanasio è stato sottoposto dal pm Giuseppe Visconti. Movente dell'omicidio, secondo quanto riferito dallo stesso fermato, sarebbe stato un debito che Attanasio aveva nei confronti di Galizia e di cui quest'ultimo chiedeva da tempo il saldo. L'omicidio è avvenuto nel corso di un incontro tra Galizia e Attanasio sfociato ben presto in una lite al culmine della quale si è verificato l'assassinio.

L'arma del delitto - Attanasio, per compiere l'omicidio, ha utilizzato una pistola calibro 9 che portava alla cintola e con la quale ha sparato a Galizia da distanza ravvicinata. L'omicida, dopo avere confessato, ha fornito alla polizia le indicazioni per consentire agli investigatori di trovare il corpo della vittima.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali