FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Covid, Oms: "L'Europa si attrezzi o ci sarà la terza ondata" | Il Cts minaccia sanzioni: "A Natale riaperture rigorose"

Screening di massa in Alto Adige, solo lo 0,9% positivo. Johnson pronto a confermare la fine del lockdown nel Regno Unito. Miozzo: "Evitare assembramenti da shopping o salta tutto"

Monteviasco, il borgo in "lockdown" da 2 anni: viveri e medicine arrivano grazie ai carabinieri

Essere isolati e non potersi muovere sono restrizioni che tutti stanno provando a causa del lockdown e del coronavirus. Ma c'è un piccolo borgo che questa situazione la sta vivendo da due anni. E, oltretutto, non per colpa del Covid. Monteviasco, in Val Veddasca, frazione del comune di Curiglia in provincia di Varese, è isolato dal resto del mondo dal novembre 2018 a causa della chiusura della funivia (che dal 1989 ha sempre rappresentato il solo collegamento con il resto del mondo). L'unico accesso è un sentiero, percorso regolarmente dai carabinieri per portare posta, viveri e medicinali agli abitanti del borgo. Abitanti che ora hanno fatto una raccolta firme per far riaprire la funivia, chiusa da quando la morte accidentale del custode ha portato la procura ad aprire un'inchiesta, non ancora terminata, sui possibili rischi legati alla sicurezza dell'impianto.  

Il Cts "minaccia" il Natale: "Controlli e sanzioni, soprattutto per evitare assembramenti durante lo shopping, dovranno essere rigorosi altrimenti salta tutto", ha detto il coordinatore Agostino Miozzo. Intanto l'Oms avverte: "L'Europa si attrezzi o a inizio 2021 ci sarà la terza ondata di coronavirus". In Alto Adige la percentuale dei positivi allo screening di massa è stata dello 0,9%.

  • 22 nov

    Centinaia di cadaveri in camion frigoriferi a New York

    Centinaia di corpi di persone morte a New York durante il picco della pandemia la scorsa primavera sono ancora depositati in camion frigoriferi a Brooklyn. Si tratta dei corpi di coloro di cui non è stato possibile rintracciare le famiglie o di coloro che non si sono potuti permettere un'adeguata sepoltura. Si tratta di circa 650 cadaveri. New York di recente ha alzato a 1.700 dollari dai precedenti 900 dollari il contributo per aiutare le famiglie in difficoltà a organizzare funerali.

  • 22 nov

    Speranza: "Spostamenti per Natale solo se tutte Regioni gialle"

    Lo spostamento tra Regioni per Natale, "per il modello che utilizziamo, può avvenire solo se tutte le regioni andassero in zona gialla ma in questo momento dobbiamo evitare tutti gli spostamenti che non sono necessari. Dobbiamo panificare le vacanze con prudenza". Lo ha detto il ministro Roberto Speranza a "Che tempo che fa".

  • 22 nov

    Vaccino, Speranza: "Persuasione meglio di obbligo"

    L'Italia deve provare a raggiungere l'immunità di gregge e quindi una vaccinazione anti-Covid di massa "con la persuasione". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, alla trasmissione tv "Che tempo che fa". "Penso che con una campagna vera possiamo provare a raggiungere l'immunità di gregge senza partire dalla obbligatorietà, ma è una valutazione che faremo nel corso dei mesi, lo valuteremo in corso d'opera", ha aggiunto.

  • 22 nov

    Alto Adige, affluenza allo screening di massa del 64%: 0,9% positivi

    Nella provincia di Bolzano si è conclusa la tre giorni di screening di massa cominciata venerdì. L'affluenza è stata del 63,9%. Complessivamente 322.313 altoatesini si sono sottoposti al tampone rapido. Durante i test a tappeto sono stati individuati 3.185 asintomatici, per un tasso di positività dello 0,9%.

  • 22 nov

    Francia, 13.157 casi e 215 morti in 24 ore

    La Francia ha registrato 13.157 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, di cui 1.328 sono positività a test antigenici. Lo hanno comunicato le autorità sanitarie francesi, spiegando che 215 persone sono decedute da ieri. Il totale delle vittime nel Paese dall'inizio della pandemia è ora di 48.732.

  • 22 nov

    Merkel: "Sul vaccino ai poveri andiamo troppo lentamente"

    Angela Merkel si è detta "preoccupata" per la lentezza delle discussioni sull'accesso dei Paesi poveri al vaccino anti-Covid. Al termine del vertice virtuale del G20, la cancelliera tedesca ha detto: "Adesso vedremo con la Gavi Alliance quando inizieranno questi negoziati, perché temo che non sia stato ancora fatto nulla". La Gavi Alliance riunisce Paesi in via di sviluppo, Paesi donatori, organismi internazionali come Oms e Banca Mondiale e soggetti privati, per garantire l'accesso ai vaccini ai paesi poveri.

  • 22 nov

    In Italia 28.337 nuovi casi e altri 562 decessi 

    In Italia ci sono 28.337 nuovi casi di coronavirus a fronte di 188.747 tamponi effettuati (mentre il giorno precedente i positivi in più erano 34.767 su 237.225 tamponi). Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 562 decessi (contro i 692 di sabato) per un totale, da inizio emergenza, che arriva a 49.823. In terapia intensiva ci sono 3.801 pazienti (+43). La Regione più colpita resta la Lombardia con 5.094 nuovi casi. LEGGI TUTTI I DATI QUI 

  • 22 nov

    Alto Adige, Kompatscher: "Senza screening rischiavamo 95.000 casi"

    "Con lo screening di massa sono stati individuati oltre 3.000 asintomatici che ora si trovano in quarantena, altrimenti sarebbero rimasti nascosti. Se non li avessimo individuati, avendo in Alto Adige un Rt di 1,5, avremmo rischiato 95.000 contagi nel giro di poco". Lo ha detto il governatore altoatesino Arno Kompatscher. Il presidente della Provincia autonoma ha invitato i cittadini a "non abbassare la guardia, altrimenti sarebbe come mollare all'89esimo minuto una partita, essendo in vantaggio". 

  • 22 nov

    Magrini (Aifa): in 3 mesi capacità vaccinale fino 10 milioni

    "Da gennaio potremmo avere anche 3,4 milioni di dosi di vaccino anti-Covid e, se confermati gli altri due vaccini in fase finale, potremmo arrivare in 3 mesi fino a 10 milioni di dosi, ma si vedrà solo a gennaio". Lo ha affermato il direttore dell'Agenzia italiana del farmaco, Nicola Magrini. precisando che "nei primi 3-6 mesi del 2021 non ci sarà comunque una vaccinazione di massa".  

  • 22 nov

    Capua: "Situazione migliora, Italia a un passo dalla svolta"

    "Credo che l'Italia sia a un passo dalla svolta, le cose vanno meglio, la situazione è più sotto controllo": è l'opinione della virologa Ilaria Capua. Per combattere il virus, quello che verrà sarà necessariamente il "Natale della famiglia ristretta" perché "non possiamo permetterci di far finta che il virus non esista o che non sia in grado di provocare danni persino peggiori. Bisogna scavallare l'inverno ed essere pronti per una primavera di rinascita", ha concluso. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali