FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, i genitori del 38enne contagiato: "Nostro figlio è gravissimo"

"Eʼ intubato, era meglio non vederlo", ha riferito il padre descrivendo il giovane come un grande sportivo e sottolineando che "ha una struttura forte"

Coronavirus, primi contagi in Lombardia: "blindato" l'ospedale di Codogno

"E' molto grave, è intubato, una cosa penosa, lo abbiamo intravisto ma era meglio non vederlo". E' così che i genitori del 38enne contagiato a Codogno (Lodi) riferiscono a Fanpage.it la situazione che stanno vivendo da vicino. "Nostro figlio gioca a pallone, è un podista, fa di tutto: bicicletta, piscina, - continua il padre. - E' una bestia alta così, 90 chili, ha una struttura forte". Entrambi i genitori, ai quali non sono stati ancora fatti i tamponi, assicurano: "Noi stiamo bene, non abbiamo nessun sintomo".

Il padre e la madre del 38enne, attualmente in gravi condizioni nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale di Codogno (Lodi) per coronavirus, hanno parlato in un'intervista a Fanpage.it della condizione di salute del figlio.

 

"E' molto grave, è intubato", dice il padre, che poi sottolinea come il figlio sia una persona sportiva.

 

La prima volta che è andato in ospedale, il 38enne non ha riferito ai sanitari che aveva cenato con un amico rientrato da poco dalla Cina: "No, non si sapeva cosa avesse - ricorda la madre. - Solo quando è stato in sala di Rianimazione hanno iniziato ad avere dei sospetti e hanno fatto gli esami. E poi hanno continuato a fare domande su domande e la moglie ha detto ai medici di quella cena".

 

Noi "l'abbiamo intravisto perché non si poteva. Hanno fatto un'eccezione per noi, - aggiungono, - ma era meglio non vederlo".

 

I genitori, a cui non sono stati ancora fatti i tamponi, spiegano "Noi stiamo bene, non abbiamo nessun sintomo. Ma non possiamo proprio dire che stiamo bene, è un'eresia. Ci hanno detto di non uscire e di non fare entrare nessuno. Devono ancora venire, quando non lo so [...]. Quello che ci manca è un po' più di informazione, il resto è eccellente".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali