FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Confiscato il tesoretto da un milione di "Don Euro", il supertestimone: "Pressanti richieste di denaro verso i fedeli"

Luca Morini, prete apuano, è finito a processo per truffa. L’accusa è quella di aver utilizzato le donazioni per condurre la bella vita tra escort e viaggi di lusso

Lo scandalo di Don Euro è esploso nel 2016, quando il super testimone Francesco Mangiacapra consegnò un dossier di oltre 1300 pagine sulla Curia e sulle spese di Luca Morini, il prete apuano finito a processo per truffa. L’accusa è quella di aver utilizzato il denaro donato dai fedeli e della Chiesa per condurre la bella vita tra escort e viaggi di lusso. “È coinvolto anche il vescovo di Massa-Carrara e un altro sacerdote, ordinato dallo stesso Don Euro” dice Mangiacapra ai microfoni di Pomeriggio Cinque. “I fedeli erano assillati dalle sue pressanti, continue e sempre più esigenti richieste di denaro”.

Mangiacapra, gigolò campano che con Morini ha avuto una relazione basata principalmente sui soldi, racconta anche i suoi viaggi con Don Euro: “Si spacciava per un magistrato, per un medico, faceva anche prescrizioni e prendeva quella che lui chiamava ‘la bianca’, che un medicinale evidentemente non era. L’importante per lui era il lusso sfrenato”. Ma anche a Napoli Don Euro, secondo la testimonianza di Francesco: “Prometteva lavori a ragazzi in cambio di prestazioni sessuali”.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali