FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Chiese tardi la sua vincita al Totocalcio, gli danno i soldi dopo 13 anni

Lo scommettitore, un palermitano, non si era dato per vinto e aveva cominciato una lunga battaglia legale per avere quel premio. Oggi la sentenza della Cassazione, che gli dà ragione

Chiese tardi la sua vincita al Totocalcio, gli danno i soldi dopo 13 anni

Aveva azzeccato nove risultati in schedina, ma se n'era accorto troppo tardi e il premio gli era stato negato. Oggi però potrà incassare quei soldi al termine di una battaglia legale durata 13 anni. Quando si era presentato allora, tre giorni dopo, per riscuotere la vincita, gli avevano detto che il tempo era scaduto. Ma lui, un palermitano, non si era dato per vinto.

Era cominciato un lungo iter giudiziario, racconta il "Giornale di Sicilia", per accedere ai 51mila euro vinti dopo aver indovinato i primi nove risultati delle partite su una schedina del 2005. Solo qualche giorno fa la Cassazione ha dato ragione allo scommettitore, assistito in tutti questi anni dagli avvocati Alessandro Palmigiano e Licia Tavormina. Ora lo aspettano 80mila euro: oltre ai 51mila della vincita, ce ne sono altri 29mila di spese legali e interessi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali