FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cc ucciso, un compagno di scuola di Gabriel: "Era lo spacciatore del campus"

Intervistato da NewsMediaset, il ragazzo dice che quel giovane "era un combinaguai e dava spesso lʼimpressione di essere sotto lʼeffetto di droghe"

"A scuola era conosciuto come lo spacciatore del campus". Così un compagno di scuola definisce Christian Gabriel Natale-Hijorth, uno dei due americani arrestati per l'omicidio di Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a coltellate a Roma. Intervistato dall'inviato di NewsMediaset Alfredo Macchi, il giovane racconta: "Eravamo nello stesso corso di inglese. Lui faceva dentro e fuori dalle lezioni ed era costantemente nei guai".

Gabriel frequentava, con l'altro giovane accusato dell'omicidio, Finnegan Lee Elder, la Tamlapais High School, poco lontano da San Francisco. La sua famiglia vive in una delle case di lusso che si affacciano sulla baia di San Francisco. Suo padre, di origini italiane, è un influente consulente finanziario, mentre la madre lavora come immobiliarista.

"Quando ero seduto accanto a lui - dice ancora di Gabriel il compagno di scuola - sembrava sempre alterato. Dava spesso l'impressione di essere sotto l'effetto di droghe. Lui e il suo amico erano dei combinaguai. Ma avevano la fama di riuscire a farla sempre franca perché le loro famiglie, particolarmente ricche e benestanti, li proteggevano".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali