FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Castellammare di Stabia, è deserta la "marcia anticamorra"

Il corteo è stato organizzato dopo che i clan hanno inviato un messaggio di morte ai "pentiti" bruciando un fantoccio nel rione Savorito

Non si è presentato quasi nessuno alla marcia anticamorra organizzata a Castellammare di Stabia, nella provincia di Napoli. Vuoto e silenzio sono stati gli accompagnatori dell’iniziativa che si è svolta nel rione Savorito proprio dove lo scorso 7 dicembre i clan hanno inviato il loro messaggio di morte ai "pentiti" della camorra, bruciando un fantoccio in cima a un falò con lo striscione "Così devono morire i pentiti, abbruciati". Presente alla marcia il suo promotore: Nino Di Maio, un cittadino che si batte per garantire i diritti ai disabili, il sindaco Gaetano Cimmino, pochi rappresentanti politici, giornalisti e forze dell'ordine.

All'iniziativa mancavano gli studenti, gli operai, la chiesa e pure le mamme che Nino DI Maio aveva invitato a partecipare al "corteo silenzioso" per dire "no alle mafie". Grandi assenti anche molte associazioni che si battono per la legalità. Come fa notare qualcuno "si è trattato di una iniziativa reclamizzata per canali non convenzionali", visto che il suo organizzatore aveva promosso l'evento distribuendo volantini qua e là.

Tuttavia alcuni rappresentati di partiti presenti in consiglio comunale si sono recati all'appuntamento alle ore 9 nel piazzale del "falò della vergogna". Ma gli abitanti del quartiere non si sono fatti vedere. Qualcuno ha seguito dalle finestre delle palazzine popolari il presidio che si è sciolto dopo qualche ora rinunciando a proseguire, così come era stato annunciato, fino al comune della città.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali