FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Pentiti da bruciare", striscione a un macabro falò a Castellammare

Eʼ stato dato fuoco a una catasta di legna e a un manichino: lo "spettacolo" applaudito da una piccola folla

"Così devono morire i pentiti, abbruciati". Questa la scritta comparsa su uno striscione posto accanto a un falò in un rione di Castellammare di Stabia (Napoli), considerato la roccaforte del clan D'Alessandro: si tratta della cosca che è stata decapitata con i recenti arresti di alcuni capimafia. A mezzanotte è stato dato fuoco alla catasta di legna, a un manichino e allo striscione, in un macabro "spettacolo" applaudito da una piccola folla.

L'episodio è avvenuto nel quartiere Aranciata Faito. In contemporanea al falò è partita una batteria di fuochi d'artificio udibili anche dai quartieri circostanti. Il macabro "spettacolo" è stato applaudito da molte persone radunate davanti alle palazzine dove si concentra il più alto numero di fiancheggiatori del clan D'Alessandro.

Il rione è considerato una vera e propria centrale dello spaccio di droga e uno dei santuari del malaffare dell'area stabiese. Altri falò, contravvenendo al divieto di accendere fuochi contenuto in una ordinanza del sindaco, sono stati allestiti e incendiati in altri quartieri ad alta densità criminale di Castellammare di Stabia. Durante la scorsa settimana l'Antimafia ha effettuato molti arresti di pregiudicati e imprenditori denunciati dai collaboratori di giustizia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali