FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caso Pipitone, i genitori: "Ci abbiamo sperato ma siamo rimasti cauti, Denise va cercata: è la figlia di tutta Italia"

Le analisi hanno stabilito che Olesya Rostova - la ragazza che si è rivolta a una trasmissione tv russa - ha un gruppo sanguigno diverso da quello della piccola scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004. Ora arrivano i ringraziamenti di Piera Maggio e del padre di Denise

Dopo la speranza e la delusione è l'ora dei ringraziamenti. Olesya Rostova non è Denise Pipitone: questo hanno stabilito le analisi rese pubbliche nel corso della trasmissione della tv russa che aveva alimentato le aspettative di chi dal  lontano settembre del 2004 non si rassegna alla scomparsa della bimba di Mazara del Vallo. A distanza di qualche ora sulla pagina Facebook "Missing Denise Pipitone Mp"  è stato pubblicato un messaggio a firma Piera Maggio e Pietro Pulizzi, i genitori di Denise. 

 

 

"Ci abbiamo sperato senza mai perdere quella sana lucidità che dall'inizio della segnalazione abbiamo avuto, l'esser cauti. Sono stati giorni difficili, pieni di tensione - scrivono i genitori di Denise su Facebook - adesso continueremo nella nostra battaglia come abbiamo sempre fatto. Denise è diventata la figlia di tutta Italia e va cercata. Ringraziamo di cuore tutti per l'affetto e la vicinanza".

 

Olesya Rostova è Denise Pipitone? Le somiglianze con la bambina scomparsa e la madre Piera Maggio: il confronto

Il confronto tra le foto di Olesya Rostova, la ventenne che ha raccontato nel corso del programma пусть говорят (in italiano "Lasciali parlare") in onda sull’emittente russa Primo Canale e alcune immagini di Denise Pipitone (tra cui una ricostruzione grafica diffusa dalla Procura di Marsala) e di Piera Maggio, madre della bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel settembre del 2004.

Leggi Tutto Leggi Meno

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali