FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Torre Annunziata (Napoli), ucciso a coltellate: forse lite su parcheggio | Prima colpito con un cric e poi pugnalato al petto

I carabinieri hanno acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza. La vittima aveva 61 anni

Un uomo di 61 anni, Maurizio Cerrato, incensurato, è stato aggredito e ucciso a colpi di cric e un coltellata al torace probabilmente dopo una lite per futili motivi legati ad un parcheggio. Il fatto è avvenuto lunedì sera in via IV Novembre, a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. I Carabinieri hanno acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza. Indagini in corso per chiarire la dinamica del fatto e rintracciare l'omicida.

Secondo alcuni media locali la vittima è stata prima colpita con un cric e poi pugnalata a morte. Maurizio Cerrato avrebbe difeso la figlia durante una lite relativa al parcheggio in un garage. Inutile la corsa all'ospedale San Leonardo di Catellammare. I carabinieri sono a caccia dell'assassino che si è dato alla fuga subito dopo l'aggressione. La figlia su Facebook ha dato anche una sua versione: "Ci tengo a precisare che non è corretto dire che mio padre è morto in una lite, a mio padre è stato fatto un agguato in piena regola, solo per difendere me, che ero la luce dei suoi occhi. Mio padre è stato pugnalato e con questa gente non aveva mai avuto a che fare".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali