FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Carabiniere travolto e ucciso da un treno durante inseguimento, si costituisce il ladro ricercato

Era il quarto componente della banda di topi dʼappartamento che il vicebrigadiere Emanuele Reali stava inseguendo

Carabiniere travolto e ucciso da un treno durante inseguimento, si costituisce il ladro ricercato

Si è costituito il 24enne Pasquale Attanasio, di Napoli, ritenuto il ladro che martedì sera il vice-brigadiere Emanuele Reali stava inseguendo quando fu travolto e ucciso da un treno alla stazione di Caserta. Attanasio, vistosi braccato dai militari, che gli davano la caccia in maniera incessante da 48 ore, si è presentato con il suo avvocato di fiducia al Comando Provinciale dell'Arma a Caserta, la caserma dove prestava servizio il 34enne Reali.

Attanasio è stato sottoposto a fermo, su disposizione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per i reati di furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale e morte come conseguenza di altro reato. Venerdì sono previsti i solenni funerali del vicebrigadiere, nel comune di Piana di Monte Verna (Caserta). Annunciate le presenze del ministro della Difesa, Trenta, e del comandante generale dell'Arma, Nistri.

L'uomo fermato faceva parte di un banda che aveva appena svaligiato un appartamento. Gli altri tre complici sono stati arrestati poco prima della tragedia; per due di essi, Pasquale Reale di 32 anni e Salvatore Salvati di 44, il gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha disposto gli arresti domiciliari, mentre per il più giovane del gruppo, il 20enne Cristian Pengue, il giudice ha ordinato la scarcerazione con obbligo di dimora a Napoli; Pengue avrebbe svolto il ruolo di palo mentre i complici depredavano l'abitazione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali