FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lite tra ragazzi finisce a coltellate nel Napoletano: morto un 17enne

Il giovane, nipote del boss Nicola Carfora, era stato portato nellʼospedale di Castellammare di Stabia con ferite da punta e taglio. Colpito anche un 30enne, non in pericolo di vita

A Gragnano, nel Napoletano, un 17enne, nipote del boss Nicola Carfora, è stato ucciso a coltellate e un 30enne è rimasto ferito dopo una lite. Entrambi sono stati portati nell'ospedale di Castellammare di Stabia con ferite da punta e taglio. Per il minorenne, colpito al torace e all'inguine, non c'è stato nulla da fare mentre il 30enne non sarebbe in pericolo di vita.

Le indagini della polizia - Il 17enne era il nipote, da parte di madre, del boss ergastolano Nicola Carfora detto 'O fuoco. Sull'accaduto indaga la polizia di Stato. L'inchiesta è coordinata sia dalla Procura dei minori che dalla Direzione distrettuale antimafia. Il ragazzo è deceduto a causa delle gravi ferite inflitte al torace e all'inguine sembrerebbe con un'arma da taglio. Le sue condizioni sono apparse subito gravi e l'intervento dei sanitari per soccorrerlo purtroppo si è rivelato inutile. 

 

Gragnano (Napoli), 17enne muore dopo accoltellamento in strada

 

Il 30enne operato d'urgenza - L'adolescente, infatti, era arrivato morente al nosocomio San Leonardo di Castellamare di Stabia, verso le 4 di notte, a bordo di un'automobile con il 30enne di Pimonte. Entrambi presentavano ferite da punta e taglio in più parti del corpo. L'adulto, invece, è stato portato d'urgenza in sala operatoria dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. L'uomo è sopravvissuto ma provato: non appena riuscirà a parlare sarà interrogato dagli investigatori che cercheranno di fare luce sull'accaduto.

 

Nello stesso posto anche una sparatoria - Secondo la prima ricostruzione, l'aggressione sarebbe avvenuta al culmine di una lite a Gragnano, 28mila abitanti ai piedi dei Monti Lattari, dove nelle stesse ore si è verificata una sparatoria e un 20enne è stato raggiunto da un proiettile mentre era alla guida di un'auto. Colpito solo di striscio, il ragazzo è salvo. Stando agli inquirenti i due episodi, la sparatoria e l'accoltellamento, potrebbero essere collegati, ma al momento non è stata esclusa alcuna pista.
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali