FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Riace, revocati dal Riesame gli arresti domiciliari al sindaco Lucano

La misura sostituita dal divieto di dimora nel territorio del Comune

Riace, revocati dal Riesame gli arresti domiciliari al sindaco Lucano

Sono stati revocati gli arresti domiciliari al sindaco di Riace Mimmo Lucano, sostituiti dal divieto di dimora. Lo ha deciso il tribunale del Riesame. Il provvedimento era stato preso dal giudice di Locri contro il primo cittadino per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e affidamento diretto fraudolento del servizio di raccolta dei rifiuti. Per Lucano i domiciliari erano scattati il 2 ottobre.

E' stato quindi accolta solo parzialmente la richiesta dei legali del sindaco del Comune jonico. La decisione dei giudici reggini arriva a meno di 24 ore dalla discussione dell'istanza. Lucano rimane quindi indagato per una serie di reati legati alla gestione dell'immigrazione e al servizio rifiuti per la raccolta differenziata. Per il momento il sindaco rimane inoltre sospeso dalla carica di primo cittadino così come aveva disposto il prefetto Michele Di Bari dopo l'Operazione Xenia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali