FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Crotone, 52 dipedenti Carrefour licenziati via WhatsApp: "Ci avete tolto il lavoro e la dignità"

Il direttore: "La mia volontà di non lasciarvi senza impiego non è riuscita". La società prende le distanze dallʼaccaduto

"Abbiamo trovato le serrande chiuse e il supermercato senza luce". Questo lo scenario a Crotone, quando 52 dipendenti Carrefour hanno scoperto di non avere più un lavoro. Licenziati dall'oggi al domani con un messaggio su WhatsApp. "Sono partite le lettere per la cessazione dell’attività, la mia volontà di non lasciarvi senza lavoro non è riuscita - avrebbe scritto il titolare dell'attività Franco Perri, secondo quanto riportato da Open - se riusciamo a fare l'inventario, i soldi li destiniamo a voi". La società di grande distribuzione ha già preso le distanze dalle azioni del titolare del negozio.

"I nostri effetti personali ancora negli armadietti" - A raccontare l'accaduto è stato un dipendente che ora rischia il posto di lavoro: "Sapevamo che il supermercato fosse in crisi, i nostri incassi erano diminuiti drasticamente. Non avendo molta merce sugli scaffali, non entrava quasi più nessuno. Ad ogni modo, non potevamo mai immaginare un trattamento simile. Ferie forzate e supermercato chiuso". L'ultimo stipendio percepito dai 52 dipendenti risale al mese di luglio. "Non siamo stati neanche formalmente licenziati: abbiamo solo trovato il negozio chiuso. Vorremmo riprendere almeno i nostri effetti personali: sono ancora negli armadietti"

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali