FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bari, bambini autistici maltrattati nel centro di riabilitazione: "Mia figlia è scoppiata a piangere dal terrore"

A "Mattino Cinque" le parole dei genitori: "Pensavamo di avere trovato una struttura adeguata e poi si scopre questo"

Immagini spaventose quelle che arrivano da Bari e in particolare dall’Istituto Sant’Agostino di Triggiano, struttura che dovrebbe prendersi cura dei bambini autistici nella provincia del capoluogo pugliese. Le telecamere installate dai Carabinieri hanno mostrato quattro educatrici che maltrattavano i minori affetti da autismo.

I bambini e i ragazzi – tutti compresi tra i 7 e i 15 anni d’età – sono portatori di forme di autismo gravi e non hanno potuto denunciare verbalmente le aggressioni subite: nei video si notano le educatrici bloccarli e legarli alle sedie e picchiarli più volte. “Mattino Cinque” ha intervistato la mamma di uno dei minori coinvolti: “Siamo scioccati, pensavamo di avere trovato una struttura adeguata e poi si scopre questo. Me ne sono accorto perché quando ho riportato mia figlia al Sant’Agostino, si è bloccata, ha iniziato a piangere, ha cambiato colore come a dirmi: mamma non riportarmi nella casa degli orrori”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali