FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Festival degli Incontri, il sindaco de LʼAquila pone il veto su Saviano e Zerocalcare: è polemica

La direttrice: "Questa è una censura politica sugli indirizzi culturali". Il Comune infatti finanzia la kermesse e ha la possibilità di far venire meno i fondi. Il fumettista ironizza: "Io ci andavo gratis"

roberto saviano

Botta e risposta tra Silvia Barbagallo, direttrice del Festival degli Incontri, e il sindaco de L'Aquila Pierluigi Biondi (Fratelli d'Italia). Motivo dello scontro, la presenza in cartellone di Saviano e Zerocalcare. Il Festival è tra gli eventi finanziati dal Mibac per il decennale, gestito dall'Istituzione Sinfonica Abruzzese, e dal Comune. "Il sindaco ha l'intenzione di condizionare il supporto comunale proponendo l'esclusione di alcuni ospiti a lui sgraditi", afferma la Barbagallo attaccando: "Chiede un bilanciamento politico del programma, con nomi a lui graditi: è una censura politica sugli indirizzi culturali segno di una visione autoritaria del rapporto tra politica e cultura".

La replica del primo cittadino - "I soldi per il decennale li gestisce il Comune, che li eroga all'Istituzione, il programma deve essere concordato con il Comune, Barbagallo poi al momento non la conosco. Venga e ragioni su un calendario plurale e inclusivo", ha replicato Biondi che su Saviano dribbla: "Barbagallo si confronti: se vuole che il Comune eroghi i fondi, mi venga a trovare".

Zerocalcare ironizza: "Io venivo gratis" - "Ciao, il drammatico precipitare degli avvenimenti ha reso necessario puntualizzare 3 cose: 1)io comunque all'aquila ci andavo gratis, quindi da tutta sta vicenda al limite ci risparmio la benzina e il casello", ha affermato ironicamente il fumettista Zerocalcare continuando: "2)vi ringrazio per la solidarietà e tutte le belle parole importanti sulla censura ma i piagnoni vittimisti lasciamoli fa ai nazisti che ormai sono specializzati. Io sto bene, magno vitamine, non c'ho il daspo dall'Abruzzo e i miei account Facebook e Instagram stanno benissimo. 3)se volete dare sostegno a qualcuno datelo al festival e alla direttrice Barbagallo che si sta accollando tutto senza accettare pezze imbarazzanti".