FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Basta odio contro i medici": raccolte dieci mila firme per il Tribunale della Salute

Consulcesi lancia una petizione indirizzata al Presidente Mattarella per rispondere alle campagne mediatiche contro gli operatori sanitari

"Basta odio contro i medici": raccolte dieci mila firme per il Tribunale della Salute

Dopo gli ultimi fatti di cronaca e le campagne pubblicitarie aggressive contro i medici, Consulcesi, azienda che tutela i diritti degli operatori sanitari, ha deciso di lanciare la petizione su Change.org indirizzata direttamente al Presidente della Repubblica e al Ministro della Sanità, Giulia Grillo. Lo scopo è quello di istituire un Tribunale della Salute. L’iniziativa, che ha raggiunto in 48 ore più di dieci mila adesioni, vuole tutelare medici e infermieri, sempre più bersaglio di polemiche e critiche.

La petizione vuole essere anche una risposta all’ultimo spot di Obiettivo Risarcimento, lanciato anche sui canali Rai prima di essere bloccato, in cui si esortavano i pazienti, vittime di malasanità, a fare causa contro il personale sanitario.   

“Abbiamo pensato ad una soluzione, come quella del Tribunale della Salute, che potesse andare incontro anche ai diritti dei pazienti e che sia tesa ad evitare di continuare ad ingolfare le aule dei Tribunali con liti temerarie che impediscono ai medici di portare avanti con serenità il proprio lavoro”. 

Infatti, il 97% delle cause contro gli operatori sanitari finiscono senza esito ma causano lo stesso preoccupazione nei medici che, precisa Tortorella, “devono pensare che la loro reputazione possa essere rovinata da internet che comunica ma non cancella i fatti giudiziari infondati”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali