FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Terremoto un anno dopo: ferma la ricostruzione della basilica di San Benedetto a Norcia

La chiesa del paese natale di colui che ha risollevato lʼEuropa dopo il crollo dellʼimpero romano dʼOccidente rimane intrappolata da impalcature e burocrazia

A un anno dalla scossa che il 30 ottobre scorso ha distrutto molti edifici del centro Italia, i lavori di ricostruzione tardano a produrre risultati evidenti. Il simbolo di questo terremoto, la basilica di San Benedetto da Norcia, rimane imprigionata tra le impalcature e la sua facciata rimane l’unica parte ancora in piedi. Da molte parti si indica la lentezza della burocrazia come principale colpevole della situazione.

Perché questo luogo è importante? - A Norcia intorno all’anno 480 dopo Cristo nacque San Benedetto. Era appena avvenuto il crollo definitivo dell’impero romano d’Occidente e l’Europa era attraversata da ondate di popoli barbari. Benedetto, dopo alcuni anni trascorsi da eremita a Subiaco, si trasferisce a Montecassino, dove fonda un monastero. Il suo modo di vivere affascina sempre più persone e nasce così una comunità. Benedetto istituisce per loro una regola basata su tre cardini: vita stabile nel monastero; giornata scandita tra preghiera, studio e lavoro; sotto la guida dell’abate, uguaglianza indipendentemente dall’origine etnica o sociale.

Anche grazie all’adozione da parte dell’imperatore Carlo Magno tre secoli dopo, la regola di San Benedetto si diffuse in tutta Europa e grazie al prezioso lavoro degli amanuensi, fece rifiorire la cultura e fu determinante nel trasmettere a noi oggi l’eredità degli antichi autori. Proprio perché da lui ha avuto origine anche l’unificazione culturale e cristiana europea all’indomani del crollo dell’impero romano, papa Paolo VI nel 1964 ha proclamato San Benedetto Patrono di tutta l’Europa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali