FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Vigevano, richiede l'identità digitale all'Inps e... scopre di essere morto

Lʼuomo, 30 anni, ha scoperto che per il sistema informatico era "deceduto" da sette mesi: "Lʼimpiegata mi ha accusato di spacciarmi per un altro"

Una pratica burocratica si è trasformata in un episodio da romanzo. Protagonista Mohamed Aly, 30enne di Vigevano. La scorsa settimana l'uomo era andato a uno sportello Inps per chiedere le credenziali dello Spid, il Sistema pubblico di identità digitale. Ma si è sentito rispondere di essere morto da 7 mesi. O almeno così risultava al sistema informatico. L'uomo ha dovuto vincere la diffidenza dell'impiegata, che credeva che l'uomo si fosse appropriato di un'altra identità.  

Novello Mattia Pascal - Mohamed Aly ha vissuto un'esperienza che ricorda Mattia Pascal, celebre personaggio di Pirandello. Ma se il protagonista del romanzo si finse morto per vivere con un'altra identità, in questo caso il 30enne di Vigevano si è sentito rispondere di essere deceduto da 7 mesi in maniera assolutamente inaspettata. Quando l'uomo ha mostrato i suoi documenti all'impiegata dell'Inps di Vigevano, la donna lo ha anche accusato di essersi impossessato di documenti altrui. 

 

Dimostrato alla fine l'errore del sistema, la sua posizione verrà regolarizzata

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali