FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Vercelli, uccide la madre per soldi: fermato il figlio adottivo

Lʼautopsia ha confermato che la donna è stata vittima di una brutale aggressione

Un 30enne originario del Camerun, Caleb Ndong Merlo, è stato fermato dalla polizia di Vercelli per aver ucciso la madre adottiva, la 66enne Paola Merlo, trovata senza vita nella sua casa martedì. La donna sarebbe stata assassinata dopo essersi rifiutata di soddisfare le continue richieste di soldi dell'uomo, affetto da ludopatia e con problemi economici. A dare l'allarme era stato lo stesso killer, sostenendo di averla trovata morta dopo una caduta.

La vittima era una insegnante in pensione, molto conosciuta a Vercelli perché attiva anche nel mondo del volontariato e del sindacato.

A far scattare le indagini è stata una fonte confidenziale, che ha segnalato agli investigatori della Squadra Mobile alcune "incongruenze" sul decesso della donna. Il figlio adottivo aveva detto al personale medico del 118 di avere trovato la madre in bagno con delle vistose ferite al capo e al corpo, come se fosse caduta in modo accidentale mentre effettuava dei lavori domestici.

La versione dell'uomo è stata pero' sconfessata dalle "numerose evidenze probatorie" ottenute attraverso le indagini e le attività tecniche effettuate. L'autopsia ha confermato che la donna è stata vittima di una "brutale aggressione".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali