FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Venezia, i cittadini denunciano: "Il ponte di Calatrava è troppo pericoloso"

Il servizio delle Iene sullʼopera architettonica che non si integra con la città

Cadute, capitomboli e infortuni. È questa la quotidianità sul Ponte della Costituzione di Venezia, voluto dall’amministrazione Cacciari e realizzato dall’architetto spagnolo Santiago Calatrava. Il motivo, come testimonia un servizio de Le Iene, è dovuto alla scivolosa pavimentazione in vetro e ai suoi gradini irregolari, causa di molti infortuni per chi attraversa il ponte. Oltre alle testimonianze di chi cadendo ha subito danni permanenti, c’è poi anche l’altro aspetto, altrettanto grave, che riguarda la ditta che ha vinto l’appalto e costruito materialmente il ponte.

Si tratta dell’impresa di Bruno Cignoni. Verificando il progetto si è resa conto di alcune irregolarità che ne hanno allungato i tempi di realizzazione e fatto lievitare i costi. "Abbiamo scoperto che nulla andava bene, nemmeno lo studio di fattibilità donato al comune da Calatrava", dice Cignoni all'inviato Andrea Agresti. L’importo totale per la realizzazione dell’opera è arrivato a sfiorare i 12 milioni di euro, la metà dei quali mai ricevuti. Una situazione che ha costretto l’imprenditore a mandare in liquidazione la sua azienda. E mentre i cittadini continuano a subire infortuni e una delle imprese più antiche di Venezia ha dichiarato il fallimento, l'architetto e l'ex sindaco difendono l'opera:  "Il ponte è conforme alle norme", sostiene l’architetto Cacciari, che afferma senza timori come sia "il più sicuro dei ponti di Venezia".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali