FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Venezia, il Mose potrà essere in funzione dal 30 giugno

Le paratoie entreranno in azione in caso di maree di un certo livello, probabilmente 140 centimetri, anche se la quota precisa non è ancora stabilita

mose venezia

I commissari del Consorzio Venezia Nuova hanno comunicato durante un tavolo in Prefettura che il cronoprogramma del Mose prevede la possibilità di mettere in funzione le paratoie a partire dal 30 giugno. Il Mose entrerà in azione in caso di maree di un certo livello, probabilmente 140 centimetri, anche se la quota precisa verrà stabilita nelle prossime riunioni. 

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha quindi spiegato che il cronoprogramma preciso del Mose sarà consegnato agli amministratori in occasione della prossima riunione del tavolo, che dovrebbe tenersi a fine febbraio.

 

"L'atteggiamento - ha aggiunto Brugnaro - è molto buono. Il Mose è una grande opera per fronteggiare le acque alte, ma non basta: abbiamo parlato di una serie di tematiche, compreso il protocollo fanghi, e abbiamo ribadito l'importanza della continuità dei finanziamenti, a partire da quelli della legge speciale. Quanto al Mose, siamo riusciti a cambiare i termini rispetto all'iniziale impostazione, che prevedeva prima il completamento dell'opera e poi la sperimentazione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali