FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Venezia, 20enne di colore respinta a colloquio: "Ai clienti faresti schifo" | Lʼira del sindaco sul ristoratore: "Un cretino"

La denuncia con un video su Facebook. Immediata la replica di Luigi Brugnaro: "Le chiedo scusa a nome della città"

Un caso di discriminazione razziale è stato segnalato da una ragazza di origini haitiane che stava cercando lavoro a Venezia. Dopo aver risposto ad un annuncio, per un impiego da cameriera, la giovane si è recata al colloquio e - come lei stessa stessa racconta in un video su Facebook - è stata rifiutata perché nera. "Potrebbe far schifo ai miei clienti", avrebbe detto il ristoratore. Immediata la reazione del sindaco Luigi Brugnaro: "E' un cretino".

E' la stessa giovane, Judith Romanello, a raccontare l'accaduto con un video pubblicato su Facebook. "Non voglio parlare di politica, ma raccontarmi di cosa mi è successo", esordisce la giovane. "Su Subito.it vedo un datore di lavoro che cerca una cameriera. Lo contatto e gli chiedo se possiamo incontrarci, lui felice acconsente e ci mettiamo d'accordo. Quando arrivo fa una faccia impressionante e mi dice: 'Ah, ma sei nera?' - racconta Judith -. Io gli rispondo: 'A quanto pare sì'. Allora lui fa: 'Scusa, non per cattiveria, ma io non voglio persone di colore nel mio ristorante, perché sai potrebbe far schifo ai miei clienti, potrebbe far schifo che tu tocchi i loro piatti'. Prende e se ne va. Sono rimasta basita".

Il sindaco: "Troverò questo cretino" - Sul caso si è espresso il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che su Twitter commenta: "Comportamento assurdo, discriminatorio e soprattutto Stupido! Cara Judith ti chiedo ufficialmente scusa a nome della Città per questo episodio vergognoso! Farò di tutto per tentare di rintracciare questo cretino patentato", assicura il primo cittadino.

Dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni - A poche ore dalla pubblicazione sul profilo social, il video è diventato virale. Sono sorti però alcuni dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni di Judith Romanello in quanto la ragazza non ha saputo fornire dettagli sull'identità del ristoratore in questione né numero di telefono. Inoltre la giovane è solita usare i social per dichiarazioni scioccanti: nel 2017 aveva denunciato uno stupro per poi cancellare il post. In tanti la accusano di aver voluto, in entrambi i casi, alzare solamente un polverone mediatico per ottenere visibilità.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali