FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Veneto Banca, lʼex a.d. Consoli ai domiciliari: sequestrati beni per 1,8 milioni di euro

I reati contestati sono aggiotaggio e ostacolo allʼesercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza

La guardia di finanza ha arrestato l'ex a.d. di Veneto Banca, Vincenzo Consoli, messo poi ai domiciliari. Compiute perquisizioni nei confronti di 14 indagati. I reati contestati sono aggiotaggio e ostacolo all'esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza. Sequestrato un immobile sempre di Consoli del valore di 1,8 milioni di euro. I provvedimenti, eseguiti da un centinaio di finanzieri, sono stati emessi dalla procura di Roma.

L`indagine, diretta dalla Procura di Roma, ha fatto luce su plurime condotte di ostacolo ai danni di Bankitalia e Consob. In particolare sono contestate una serie di operazioni (cosiddette "baciate") in virtù delle quali era la stessa banca a finanziare importanti clienti perché gli stessi acquistassero azioni del medesimo istituto di credito. Sono state anche eseguite perquisizioni domiciliari nei riguardi di 14 indagati.

"Parcheggi" temporanei di titoli - Tale sistema di acquisto di titoli prevedeva anche l'"arruolamento" di compiacenti investitori, disponibili a intestarsi temporaneamente ingenti quote di obbligazioni subordinate, sollevando la banca dall'onere di detrarne il controvalore dal patrimonio di vigilanza, come invece prescritto dalla Banca d'Italia. Anche in questi casi si trattava, in pratica, di veri e propri "parcheggi" temporanei di titoli che, in realtà, rientravano nella titolarità dell`emittente, Veneto Banca.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali