FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Treviso, debito di 1,13 euro con Equitalia paralizza azienda edile

Lʼimprenditore ha saldato una multa di 20mila euro ma per pochi spiccioli insoluti è finito nella lista nera dei cattivi pagatori e non è riuscito a comprare le forniture che gli servivano

Treviso, debito di 1,13 euro con Equitalia paralizza azienda edile

Un euro e 13 centesimo: questo il debito con Equitalia di un imprenditore trevigiano, Giampaolo Fassa. Pochi spiccioli che hanno bloccato la sua azienda edile. Infatti, nonostante l'uomo avesse già provveduto a saldare 20mila euro di multa, per pochi centesimi insoluti è finito nella "lista nera" dei cattivi pagatori. E così non è riuscito ad acquistare il materiale che gli serviva, una rifornitura di fibra di carbonio del valore totale di 26mila euro.

"Sono rimasto sbigottito quando mi hanno detto che dai computer risultava che ero nella lista dei cattivi pagatori. Allora sono andato subito da Equitalia a chiedere spiegazioni", racconta Fassa a Il Giornale. L'imprenditore nel 2009 aveva ricevuto un'ingiunzione di pagamento a causa di alcune sanzioni comminategli per aver violato le norme del codice della strada, per il valore di quasi 20mila euro. "Avevo - ammette - una serie di multe per la violazione delle norme sul traffico stradale che in effetti non avevo mai pagato".

L'uomo si era poi accordato per un pagamento rateale di 72 rate mensili che aveva terminato di pagare il 10 agosto 2015. Nel frattempo, a garanzia del credito, gli era stata trascritta un'ipoteca sulla casa. "Ho finito di pagare tutto dice come mi era stato richiesto e credevo che una volta conclusi i pagamenti, la storia in automatico finisse lì", dice. E invece, dopo quasi un anno, spunta il credito residuo di un euro e 13 centesimi, di cui un euro e un centesimo sono di interessi di mora.

Recatosi di persona negli uffici di Equitalia, Fassa ha pagato 1,50 euro e ha contattato un avvocato per chiedere il risarcimento per danni all'immagine. Infatti non ha ancora potuto ottenere il materiale che serve alla sua azienda, il suo appartamento resta ipotecato e per poter cancellare il suo nome dall'elenco dei cattivi pagatori, sebbene lui abbia richiesto una procedura d'urgenza, serve del tempo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali