FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Padova: non vuole mettere il velo a scuola, genitori lasciano 16enne a casa

Le continue assenze sono state notate e i professori sono stati costretti ad informare il preside. Alla fine, la vicenda ha avuto un lieto epilogo

Padova: non vuole mettere il velo a scuola, genitori lasciano 16enne a casa

Non mandavano la figlia 16enne a scuola, a Padova, perché lei non voleva indossare il velo. Sembrava che non vi fosse una via di uscita fino all'intervento del preside. Quest'ultimo, infatti, ha spiegato alla famiglia musulmana che non poteva tenere la ragazza a casa. La vicenda ha avuto un epilogo positivo: dopo una serie di incontri, tentativi di dialogo e insistenze, la studentessa è tornata finalmente in classe.

Il fatto, riportato da Il Mattino di Padova, è accaduto all'Istituto superiore Scalcerle di Padova. L'adolescente non voleva a nessun costo indossare il velo voluto dalla famiglia per vergogna. Di fronte al suo rifiuto, i genitori hanno imposto l'aut-aut: "Senza il velo non esci di casa e non vai nemmeno a scuola". Le continue assenze sono state notate e i professori sono stati costretti ad informare il preside che ha avvisato anche i servizi sociali del Comune che hanno avviato l'iter per questi casi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali