FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Belluno, autopsia: il piccolo Nicolò ucciso da un'overdose di hashish

Chiarite le cause del decesso del bambino di due anni di Longarone, morto nella serata del 28 luglio in ospedale

 belluno, longarone, parco, bimbo, decesso, intossicazione, droga
L'Ego-Hub

Nicolò Feltrin, il bambino di due anni di Longarone morto nella serata del 28 luglio in ospedale a Pieve di Cadore, è deceduto a causa di una overdose da hashish.

Lo ha stabilito l'autopsia svolta dal medico legale Antonello Cirnelli, nominato dalla Procura di Belluno. Al momento del rinvenimento del suo corpo, furono trovate tracce di cocaina ed eroina dall'analisi del capello, ma sul corpo del piccolo sono state effettuate altre analisi che hanno finalmente fatto chiarezza.

 

Le indagini dei carabinieri e la perquisizione domiciliare portarono al rinvenimento nella casa di quantitativi di stupefacente e al sospetto che il piccolo potesse essere entrato accidentalmente in contatto con la sostanza.

 

Il piccolo, quel 28 luglio, era stato affidato al padre Diego, boscaiolo di 43 anni, indagato per omicidio colposo. La madre del bambino era al lavoro. Secondo il Corriere del Veneto, il 43enne sarebbe stato invitato dai carabinieri a sottoporsi a un test dei capelli. Ma l'uomo si sarebbe presentato al laboratorio calvo, vanificando così la richiesta degli inquirenti in cerca di elementi utili alle indagini. 

 

Anche la moglie si sarebbe opposta al test, una scelta legittima dal momento che non è indagata. La coppia, sempre secondo il Corriere, sarebbe irreperibile perché si sarebbe trasferita in casa di amici. Ma l'avvocato di Diego Feltrin, Massimiliano Xais, precisa che, non essendo stato preso alcun provvedimento restrittivo nei confronti dei genitori di Nicolò, non sono tenuti a rimanere nella loro casa. Anzi, ricorda il legale, vivere nell'appartamento dove è nato il bambino aumenterebbe il dolore e la sofferenza legate alla sua morte.

 

"Una sostanza strana al parco" - Quel pomeriggio di luglio, quando Nicolò Feltrin si era sentito male, il padre aveva raccontato agli investigatori di "una sostanza strana". La zona era stata setacciata alla ricerca anche di veleno per topi, ma la ricerca non aveva dato risultati.

 
 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali