FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Vendita di cani in nero: ai cuccioli viene tinto il pelo

L’inviato di Striscia la Notizia incontra il “coloratore” di animali

Striscia la Notizia a caccia del “coloratore di cani”. L’inviato del tg satirico Edoardo Stoppa ha scoperto un giro illecito di vendita di cuccioli a cui viene tinto il pelo. A segnalare la situazione un acquirente che dopo aver comprato un piccolo maltese di tre mesi dal pelo fulvo, ha scoperto che il suo pelo in realtà era bianco. Il cane infatti a distanza di tempo presenta una evidente ricrescita che mostra il colore naturale del suo manto. Una situazione paradossale. Così Stoppa, colorandosi barba e capelli, contatta la proprietaria di questi cuccioli tinti e con un complice si presenta dalla donna per avere delle risposte: "Vogliamo cercare di parlare con te per capire come mai vendi dei cani senza microchip, come mai vendi dei cani totalmente in nero trafficandoli, come mai vendi dei cani che non hanno un minimo di documento..." La “venditrice” caccia entrambi in malo modo, sfidandoli di denunciarla ai carabinieri e intimando alla troupe di andarsene. Come finirà la vicenda? Lo scopriremo nella prossima puntata di Striscia la Notizia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali