FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Perugia, accoltella due giudici in tribunale: arrestato

I due togati e un impiegato del tribunale sono rimasti lievemente feriti: lʼaggressore è stato bloccato dalla polizia mentre tentava la fuga. Avrebbe agito per vendetta. Il ministro Orlando dispone le verifiche

Due giudici e un impiegato del tribunale di Perugia sono stati aggrediti a colpi di coltello da un 53enne, Roberto Ferracci, che è stato poi fermato mentre tentava la fuga. La polizia è intervenuta trovando l'assalitore, originario della provincia di Perugia, con il coltello ancora in mano e lo ha arrestato. I feriti, in condizioni non gravi, sono stati soccorsi e trasportati in ospedale in ambulanza. L'aggressione sarebbe avvenuta per vendetta.

Perugia, accoltella due giudici durante unʼudienza: arrestato

La ricostruzione - Qualcuno ha suonato all'ufficio del magistrato Francesca Altrui, lei ha aperto la porta ed è stata accoltellata. Il suo collega, Umberto Rana, che era in una stanza accanto, ha sentito le urla ed è accorso per difenderla, restando anche lui ferito. Anche un impiegato amministrativo del tribunale civile di Perugia, intervenuto per difendere il giudice, è rimasto lievemente ferito per difendere. I tre sono stati portati in ospedale ma le loro condizioni non sono gravi.

Il movente - L'aggressione sarebbe maturata in seguito all'esito di un procedimento civile risultato a lui sfavorevole del quale era titolare la dottoressa Altrui. Ferracci era proprietario di un albergo del quale recentemente è stato dichiarato il fallimento e avrebbe agito per vendetta.

Il ministro Orlando dispone le verifiche - "Non appena ho appreso la notizia del ferimento di due magistrati nel tribunale di Perugia ho immediatamente espresso la mia solidarietà ai due funzionari dello Stato colpiti", ha fatto sapere il ministro della Giustizia, Andrea Orlando. "Ho inoltre già chiesto che siano subito svolte le necessarie verifiche per comprendere l'esatta dinamica dei fatti ed accertare le falle nel sistema di sicurezza".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali