FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Trieste, insulta i dirigenti su un gruppo Whatsapp tra colleghi: indagato

Per quel "vaffa" di troppo, lʼuomo, un sindacalista Ugl, si trova ora inquisito dalla Procura

Trieste, insulta i dirigenti su un gruppo Whatsapp tra colleghi: indagato

Un "vaffa" di troppo in una chat privata tra colleghi potrebbe costare molto caro a un dipendente della Trieste Trasporti. L’uomo, un sindacalista di 55 anni, componente del consiglio direttivo dell’Ugl aziendale, conversando su Whatsapp con gli altri compagni di lavoro, si è lasciato andare a uno sfogo con tanto di insulto nei confronti di due dirigenti della società. Peccato che qualcuno dei colleghi abbia pensato di mandare uno screenshot della chat ai diretti interessati. Uno dei due ha lasciato perdere, mentre l’altro ha presentato querela per diffamazione e ora il sindacalista si trova inquisito dalla Procura di Trieste. Lo riporta Il Piccolo.

Un paio di mesi fa, il dipendente si era lamentato con i suoi colleghi - in un gruppo Whatsapp - per via della mancata applicazione di alcune agevolazioni previste per gli autisti che hanno accumulato una certa anzianità di servizio. Si trattava, insomma, di una questione contrattuale. Secondo il sindacalista, le agevolazioni non erano riconosciute in egual misura per tutti. Proprio questo avrebbe scatenato l'ira dell'uomo e il successivo insulto: "Ma vadano a fanc...pezzi di m...". L'autore del messaggio si è poi scusato, ammettendo di aver utilizzato toni sbagliati. Ora comunque è indagato per diffamazione aggravata. Aggravata per via della pubblicità che Whatsapp comporta, a livello di potenziale diffusione del messaggio.

"Era una chat privata e non una pagina Facebook accessibile a tutti, una conversazione in cui un sindacalista dovrebbe essere libero di dire quello che pensa", ha dichiarato William Crivellari, avvocato difensore del 55enne. Intanto, Trieste Trasporti ha avviato un procedimento disciplinare per insubordinazione dell’addetto nei confronti del superiore.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali