FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Trento, uccide la fidanzata e si spara: lei voleva lasciarlo

Mattia Stanga ha ucciso la sua ragazza, Alba Chiara Baroni. Forse lei voleva lasciarlo dopo tanti anni insieme

Non sopportava che la fidanzata volesse lasciarlo dopo tanti anni insieme, e per questo ha impugnato la pistola e l'ha uccisa, prima di togliersi la vita con un colpo alla testa. Nuovo caso di femminicidio a Tenno (Trento). A perdere la vita una ragazza di 22 anni, Alba Chiara Baroni, e il 24enne Mattia Stanga. Lei barista, lui operaio in una cartiera. Una lunga storia alle spalle che, stando alle voci raccolte dai carabinieri, forse stava per finire.

Trento, ecco chi erano i due fidanzati ventenni trovati morti in casa

Si conoscevano fin da bambini ed erano fidanzati da sei anni. Dovevano andare a convivere, dicono in paese. Invece li hanno trovati morti nella casa di lui. A terra una pistola. Mattia Stanga ha colpito prima la fidanzata, poi se stesso, secondo quanto accertato dai carabinieri.

La pistola era del fidanzato - I vicini hanno sentito degli spari, almeno quattro, e delle urla provenire dall'abitazione, che si trova nella parte bassa del paese, nella zona residenziale, così hanno chiamato il 112. I militari sono entrati in quell'abitazione con l'aiuto dei vigili del fuoco, che hanno forzato la porta d'ingresso. In bagno, al piano superiore, c'erano i corpi dei due giovani e la pistola di lui, per uso civile, sportivo, regolarmente detenuta, di fabbricazione cinese, calibro 9 per 21, una tactical sdm xm9. La traccia di un colpo è stata trovata su un muro all'esterno della casa, passato probabilmente dalla finestra del bagno. E' infatti nel bagno al piano superiore che i due sono stati trovati senza vita, come hanno spiegato i militari che sono accorsi sul posto.

Paese sotto shock - Entrambi erano originari di Tenno: Stanga, anche vigile del fuoco volontario, lavorava da quattro anni alla cartiera di Riva del Garda mentre la ragazza faceva la barista all'Hotel Mirage, sempre a Riva, a due passi da Tenno, nell'Alto Garda. Il ragazzo domenica aveva fatto la notte al lavoro, poi era rincasato e la fidanzata l'aveva raggiunto. Nell'ultimo periodo avevano avuto dei diverbi, noti anche ai familiari, ma nulla che avesse fatto ipotizzare un simile epilogo. "Dovevano andare a convivere a settembre - racconta un amico di lui, vigile del fuoco volontario - e avevano già trovato casa a Tenno. Mattia era innamorato pazzo e anche Alba".

Tutti in paese si conoscono e sapevano che erano fidanzati e tutti, alla notizia della loro morte, si sono detti increduli e stretti ai genitori e agli altri familiari.

La giovane ha tentato la fuga - Se la dinamica dell'accaduto appare già chiara, e sembra che la giovane abbia tentato di sfuggire al fidanzato correndo nel bagno al piano superiore, sono attesi gli esiti di ulteriori accertamenti, anche sui telefoni dei due ragazzi, per i quali è prevista l'autopsia. Gli investigatori hanno sentito amici e parenti per provare a chiarire meglio cosa abbia portato al gesto estremo, ma non ci sarebbero molti dubbi sul movente sentimentale. Una storia tra ragazzi cresciuti insieme, di cui Mattia non ha saputo accettare la fine, e per questo insieme a lei ha voluto terminare la sua vita.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali