FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Mostro di Firenze, cʼè un nuovo indagato: è un ex legionario di Prato

A 32 anni dallʼultimo duplice omicidio, è stato sentito più volte Giampiero Vigilanti, 87 anni,che ha conosciuto Pietro Pacciani

L’inchiesta sul Mostro di Firenze è ancora aperta a 32 anni dal delitto degli Scopeti, l'ultima delle otto coppie uccise con la Beretta calibro 22 nelle campagne intorno a Firenze fra il 1968 e il 1985. La Procura e i carabinieri del Ros stanno battendo una nuova pista e hanno già sentito più volte Giampiero Vigilanti, 87 anni, ex legionario, residente a Prato, che ha conosciuto Pietro Pacciani. L'ipotesi è che quei delitti facessero parte della strategia della tensione che ha sconvolto l’Italia alla fine degli anni Sessanta fino alla metà degli anni Ottanta.

La nuova pista cerca contatti tra un estremista di destra e i cosiddetti "compagni di merende". Sono state passate al setaccio le relazioni di Vigilanti con Pacciani, entrambi originari del Muggello. L'ex legionario viene descritto come persona vicina agli ambienti di estrema destra e chi indagava sul Mostro di Firenze arrivò a lui già nel 1985, otto giorni dopo l'ultimo delitto.

L'ipotesi è che gli omicidi facessero parte di un disegno più ampio per distrarre l'attenzione da quello che accadeva nel Paese in quegli anni: i delitti avvenivano sempre a ridosso di grandi fatti di cronaca, come la strage dell'Italicus o l'attentato al Papa.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali