FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gli sospendono la patente, si barrica in casa e spara ai passanti dalla finestra

Un pluripregiudicato ubriaco minacciava di fare una strage. I Carabinieri lo hanno arrestato dopo una lunga trattativa

Gli sospendono la patente, si barrica in casa e spara ai passanti dalla finestra

A Sansepolcro, provincia di Arezzo, un pluripregiudicato di 44 anni ha reagito malissimo alla notizia della sospensione della patente: si è ubriacato e ha sparato con un fucile in direzione di alcuni passanti, usciti miracolosamente illesi, poi si è barricato in casa minacciando "di fare una strage". Dopo una lunga trattativa con i Carabinieri è stato arrestato per detenzione illegale di armi e tentato omicidio.

La cittadina ha vissuto attimi di terrore mentre il maresciallo della stazione di Monterchi, che conosceva personalmente l'uomo, cercava di telefonarlo per convincerlo ad arrendersi. Nel frattempo la casa era completamente circondata dai militari, pronti a intervenire se la trattativa fosse finita male. Fortunatamente il peggio è stato scongiurato grazie all'abilità del maresciallo: dopo una lunga discussione con il quarantaquattrenne, è riuscito a convincerlo a uscire disarmato dall'appartamento e a consegnarsi alle forze dell'ordine, che l'hanno condotto nel carcere di Arezzo. 

Stando alle prime ricostruzioni, l'uomo ha imbracciato il fucile e scatenato la sua furia omicida dopo aver saputo che gli era stata sospesa la patente: a causa della scarsa capacità di mira causata dall'alcol, ha miracolosamente graziato i passanti contro i quali ha esploso i colpi. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali