FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sulmona, la residenza per disabili inutilizzabile per ostacoli burocratici

"Striscia la Notizia" riporta che il Comune non ha ancora sbloccato l’accreditamento per l’uso sanitario della struttura, ferma dal 2012

Sette anni fa “Villa Gioia”, una residenza per disabili nel comune di Sulmona, è stata ufficialmente inaugurata. Un luogo di aggregazione per tanti ragazzi e ragazze, che potrebbero lavorare qui dentro e passare del tempo insieme. Il condizionale è però d’obbligo, perché la struttura è ferma proprio dal 2012. Così Vittorio, come tante altre persone che avrebbero diritto ad utilizzare la residenza, si trova a costretto a recarsi ogni giorno al centro Aias (Associazione Italiana Assistenza ai Disabili) di Torrone, frazione del comune abruzzese, che però va avanti tra mille difficoltà.

La situazione paradossale si è creata perché “Manca l’accreditamento a uso sanitario di questo terreno” spiega Mauro Nardella consigliere dell’Aias. “Un altro problema è la mancanza di una convenzione che ci permetterebbe di prendere subito i soldi che erano stati stanziati per noi da parte della Regione”. Ostacoli burocratici che creano disagi a tante persone: “Sarebbe fondamentale per tanti ragazzi – racconta Sante Ventresca, presidente dell’Aias Onlus – di tutti i comuni di Sulmona”.

Villa Gioia è costata 850mila euro, di cui 650mila erogati dal Comune, mentre gli altri 200mila sono stati trovati proprio dall’Aias. Una spesa che per adesso non ha avuto alcun ritorno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali