FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Stupro Firenze, ecco come i carabinieri hanno approcciato le americane

Nelle immagini mostrate da Quarto Grado si vede il momento in cui le due ragazze salgono sulla volante dei militari

E' la notte del 7 settembre 2017, davanti alla discoteca Flò di Firenze arrivano sei carabinieri. Inizia così l'incubo raccontato dalle due studentesse americane che accusano i militari Pietro Costa, 32 anni, e il collega Marco Camuffo, 53, di violenza sessuale. Le immagini, riprese dalle telecamere di sorveglianza del locale e mandate in onda da Quarto Grado, mostrano l'approccio tra i carabinieri e le ragazze e il momento in cui tutti e quattro salgono sulla volante.

La ricostruzione dei fatti - Sono le due di notte, i carabinieri entrano nel locale. Poco dopo le ragazze, che, come si vede nelle immagini, indossano una gonna rosse e dei pantaloni neri, si avvicinano ai militari e parlano con loro per venti minuti. Poi le americane si allontanano, mentre i due restano nel locale fino alla chiusura. Una volta fuori si fermano nel parcheggio, escono le americane e poco dopo tutti e quattro salgono sulla gazzella. Secondo l'accusa proprio lì sarebbe avvenuta la violenza sessuale. Una violenza documentata anche da una chat tra amiche dove le due americane scrivono in piena notte: "Siamo state entrambe violentate".

L'interrogatorio - Mercoledì 22 novembre si è svolto l'incidente probatorio nell'aula bunker del tribunale fiorentino, dove le due giovani sono state ascoltate per 12 ore interrogate dal difensore dei due carabinieri. Un racconto fatto di lacrime e tensioni al termine del quale una delle due è svenuta.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali