FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Striscia la notizia: Perugia, dirigente licenziato due volte dallʼAgenzia delle entrate

L’inviato Riccardo Trombetta tratta lo strano caso di licenziamento da parte dellʼente che si occupa di controlli fiscali

Striscia la Notizia continua ad occuparsi dell’Agenzia delle Entrate. Dopo gli sprechi legati al pagamento di un affitto per la vecchia sede, ad oggi abbandonata, e il caso dei dirigenti il cui lavoro è stato definito illegittimo da una sentenza della Corte Costituzionale, il tg satirico ha ricevuto una singolare segnalazione.

Un dirigente dell’ente che si occupa di controlli fiscali è stato licenziato addirittura due volte. A spiegare questo singolare caso è l’avvocato difensore, Massimo Perari, che all’inviato Riccardo Trombetta dichiara: "Questo dirigente era stato sottoposto ad un procedimento disciplinare perché rientrava fuori dall’orario di servizio nella sede dell’agenzia stessa". Da lì è scattato un primo licenziamento ma l’Agenzia è stata condannata a reintegrare il dirigente da una sentenza del giudice di prime cure. Eppure, nonostante l’ordinanza del giudice "l’Agenzia ha rifiutato la prestazione lavorativa del dirigente che di fatto è stato licenziato una seconda volta".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali